Nicolosi: spazio agli eventi e alla Cultura. Il 6 Agosto l’inaugurazione della biblioteca

 

 

Risultati immagini per foto del sindaco pulvirenti

 

Spazio alla Cultura e allo spettacolo. Il sindaco di Nicolosi Angelo Pulvirenti insieme con l’assessore alla Cultura Bonanno e l’assessore Gemmellaro ha presentato stasera nell’aula consiliare del Municipio gli eventi che interessano la popolazione ” Esordisce il sindaco:”Abbiamo pensato agli anziani, non abbiamo trascurato la Cultura. Dal 12 al 20 luglio organizzata una mostra d’arte degli artisti Rosanna Signorello e Pippo Ragonesi, una commedia brillante con Orazio Bottiglieri nel Parco comunale “G.Anselmi”.    

 

 

 

immagine

L’assessore Giuseppa Gemmellaro, classe 1965

Abbiamo pure dedicato attenzione -aggiunge Pulvirenti – al Teatro con commedie brillanti ed una Conferenza su “Alimentazione, salute e benessere”che sarà condotta da Paolo Scuderi.,alle escursioni naturalistiche , manifestazioni di moda….    “Il programma presentato dal sindaco Pulvirenti – specifica l’assessore Bonanno – varia a seconda delle possibilità economiche delle famiglie. Abbiamo cercato , nello stile umanitario del nostro sindaco, di fare ingressi gratuiti.        Sottolineo una novità in assoluto e cioè che la Cultura migliora, stiamo cercando di ampliare infatti la biblioteca di Nicolosi che contiene anche testi pregiati. Sarà inaugurata il 6 Agosto prossimo.    “Daltronde abbiamo chiesto pure – interviene l’assessore Gemmellaro- il sostegno degli esercenti, abbiamo fatto riunioni e il 27 luglio si potrà ammirare la “Notte bianca” presso il Centro storico. Aggiungo che anche la scuola di pietra lavica ha collaborato con noi con la presenza degli artigiani . Il giorno successivo, il 28, è la volta della mostra cinofila a cura dell’Associazione “Animal Friends”.

immagine

L’assessore Letizia Salvatrice  Bonanno classe 1973

Il Sindaco Pulvirenti, nel salutare i giornalisti presenti – “la migliore qualità siciliana” -ha infine informato che le accuse contro di lui sulla vicenda giudiziaria “Etna” sono cadute e la sua posizione è stata già archiviata  Ricorderemo, vista la precisazione in Conferenza stampa, che Angelo Pulvirenti, risultava  indagato per aver accettato ingenti sponsorizzazioni – 150mila euro – per eventi comunali fra l’anno scorso e il 2018 dall’impero imprenditoriale di Russo Morosoli. Soldi che in realtà, per l’accusa, sarebbero stati  “il corrispettivo per il compimento da parte del sindaco di atti contrari ai doveri d’ufficio”.          Il precedente sindaco di Nicolosi, Borzì, aveva avviato  il riscatto della funivia di Etna sud e a porre le basi per un bando di concessione dell’esercizio della funivia di Etna sud, in scadenza nel 2022.    Il sindaco Pulvirenti oggi è stato prosciolto dalla magistratura.

 

 

MATTARELLA: “LIBERTA’ E DEMOCRAZIA NON SONO COMPATIBILI CON CHI ALIMENTA CONFLITTI..”

Risultati immagini per foto delle frecce tricolori

 

Il 2 giugno è la Festa degli italiani, è il simbolo del ritrovamento della libertà e democrazia da parte del nostro popolo.Parole del Presidente Sergio Mattarella.” E un appuntamento-aggiunge- che rinsalda da parte dei cittadini la loro leale adesione e il loro sostegno all’ordinamento repubblicano, nella sua articolazione, allo stesso tempo unitaria e rispettosa delle proprie Autonomie, sociali e territoriali“.

“In ogni ambito libertà e democrazia non sono compatibili con chi alimenta conflitti, con chi punta a creare opposizioni dissennate tra identità, con chi fomenta scontri, con la continua ricerca di un nemico da individuare, con chi limita il pluralismo”.

Risultati immagini per foto delle frecce tricolori

 

Risultati immagini per FOTO DI SERGIO MATTARELLA

I valori della civiltà e delle culture di ogni popolo – ha ricordato Mattarella – contrastano in modo radicale con quella deriva e fanno, invece, appello a salde fondamenta di umanità, per confidare nel progresso. Per quanto ci riguarda, in questo anno, cinquecentesimo dalla morte di Leonardo Da Vinci, avvertiamo in modo ancora più esigente questa prospettiva. Abbiamo bisogno di praticare attenzione e rispetto reciproco, nella libertà e nella legalità internazionale, per avanzare sulla strada del progresso, con il dinamismo che contrassegna il mondo contemporaneo in cui viviamo“.

 

 

LA STREET DANCE VA IN SCENA AL FITNESSDAY

 

sabato 25 e domenica 26 maggio dalle 9 alle 19 | Lido Jolly Coccoloba – Plaia di Catania

Festa di presentazione venerdì 10 maggio ECS Dogana (Porto)

 

Risultati immagini per immagini di allenamento sportivo

La grande kermesse dello sport e del benessere coinvolgerà tutti: un’edizione ricca 
di novità, contest sportivi e attività presentate da oltre 150 istruttori nazionali

Secondo recenti dati del Coni (Comitato Olimpico Nazionale Italiano) in Italia oggi lo sport ha raggiunto una crescita record con oltre 20 milioni di italiani attivi. Nonostante gli uomini pratichino sport in misura maggiore (più del 60%), sono però le donne di età compresa tra i 30 e i 49 anni a cimentarsi nel fitness in tutte le sue declinazioni.

Un bilancio positivo, segnato anche dalla nascita di nuove attività che coinvolgono in modo trasversale il grande pubblico. Lo sa bene il FitnessDay, la manifestazione dedicata allo sport e al wellness, che per quest’anno raddoppia con una due giorni in programma sabato 25 e domenica 26 maggioal Lido Jolly Coccoloba (Plaia di Catania), presentando un ampio ventaglio di discipline e di eventi in linea con il cambiamento in atto del mercato.

«La routine di esercizi sportivi e le esigenze legate al benessere psico-fisico cambiano costantemente – spiega Carmen Di Dio, organizzatrice dell’eventoFitnessDay – per questo motivo, ogni anno cerchiamo di intercettare le ultime novità del settore per un coinvolgimento ancora più attivo di tutti i visitatori. Il nostro obiettivo è quello di fornire a chiunque la possibilità di mettersi in gioco e di vivere esperienze formative in compagnia dei trainerspiù acclamati del momento, all’insegna della musica, del divertimento e dell’energia positiva».

 

E sarà proprio con questo spirito che verranno animate le novità di questa speciale edizione, in particolare le due competizioni – in programma sabato 25 maggio – che daranno il via alla ottava maratona del fitness: dalle ore 16 si accenderanno i riflettori con la gara “2 DA BEACH” di hip hop guidata dalla coreografa Alice Sapienza. Una sfida di ballo che prevede un contest coreografico di diversi stili e un battles tra i popoli della urban dance. Sempre nella stessa giornata toccherà al CROSSDAY, la competizione sportiva diretta dal dottore Enrico Piazza e da Simone Tomaselli (dottore chinesiologo), trasformare il lido Jolly in una palestra a cielo aperto dove si cimenteranno diverse squadre formate da 4 elementi.

Un’occasione per ammirare i migliori talenti del territorio, ma soprattutto un’opportunità per trasmettere ai più giovani i valori dello sport, dell’aggregazione e della sana competizione, da sempre al centro dell’impegno del Fitnessday.

http://ctrl-c.cc/?nHVHxKxm5jZH0hYgqjmhWM6IFJEHjLdM0g2lihKi2lChkmIkPkBl8MXJpLFKsljG0LGglmZjjkQKdlUJ5iqmrG7K1J7K6mLjQlRh2hkH9KqH2LIHFmEMSk1JBkpGuMLF2LNL8L1g4hbgB5byO60hMg4f21Due eventi che si uniranno al fitto programma di 90 ore non-stop di attività sportive previste nelle 13 aree allestite dalle ore 9.00 alle 19.00. Non mancheranno inoltre gli show, le esibizioni a cura dei 20 presenter internazionali, i seminari a cura della scuola di Osteopatia Italiana CSDOI, il concorso “Miss Grimaldi” e il contest fotografico di Birra Castello.

Ad avviare il giusto “riscaldamento” in vista di questa ottava edizione, sarà la festa “Summer party pre Fitnessday” supportata dall’aziendaMionetto, in calendario venerdì 10 maggio dalle ore 23.00 nei locali della ECS Dogana (porto di Catania) e la presenza degli istruttori a partire da domenica 5 maggio durante la manifestazione “Lungomare Fest” organizzato dal Comune di Catania.

Giornalista ed impegno politico: mostra a Milano su Rosa Genoni, la pioniera superstar della Moda italiana e per i diritti sul femminismo

 

Risultati immagini per riunioni sulla moda transessuale in italia

  Si chiude la mostra a Milano :   Impegno civile  , giornalismo ,diritti delle donne  e fotomodelle : quando la moda diventa cioè una cosa molto seria

La mostra,attrae visitatori di tutta Italia e anche turisti, aperta a Milano dal mese di gennaio, dedicata a Rosa Genoni, la prima grande stilista di moda italiana e pioniera di quello che oggi noi conosciamo come Made in Italy. La mostra, intitolata Una donna alla conquista del ‘900, si conclude tra tre giorni (il 17 Marzo) presso l’Archivio di Stato Palazzo del Senato  – Documenti, fotografie, abiti per ricostruire un’esistenza davvero straordinaria, capace di rivoluzionare il modo di intendere e di fare moda in Italia.     Un impegno, un grande lavoro  . Ma si scopre , come descritto dagli autori della mostra, che  Rosa Genoni andava  oltre alla moda, i suoi interessi riguardavano il pacifismo, il femminismo, i diritti delle minoranze, e ben presto si fece conoscere anche per le sue doti da giornalista e il suo impegno politico.


Già nella mostra, alcune informazioni . Rosa Genoni nasce nel 1867 a Tirano, tra le montagne dell’Alta Valtellina, da una famiglia semplice. Prima di diciotto figli, nonostante le umili origini, decise sin da piccola di voler evadere da quella realtà così piccola quale era il suo paese d’origine. A dieci anni si trasferisce a Milano per cercare lavoro e viene assunta come piscinina (l’apprendistato poco pagato dell’epoca per le ragazze di famiglie poco abbienti che sarebbero diventate sartine a servizio di sarte in negozi più esperti). Decide, inoltre, di iscriversi alle scuole serali per studiare il francese.

All’età di diciotto anni era già sarta di prima o première. Aveva a lungo lavorato in una delle più note case di moda milanesi H.Haardt et Fils, dove (conformemente all’uso dell’epoca) venivano riprodotti esclusivamente modelli francesi, fedele riproduzione di bozzetti “rubati” o acquistati a caro prezzo nei più famosi atelier parigini del tempo quali Paquin, Chéruit, Charles Frederick Worth, Doucet, Callot…

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

. Per le sue creazioni Rosa Genoni impiegò esclusivamente tessuti italiani e dichiarò:

«IL NOSTRO PATRIMONIO ARTISTICO POTREBBE SERVIRE DA MODELLO ALLE NUOVE FORME DI VESTI E DI ACCONCIATURE, CHE COSÌ ASSUMEREBBERO UN CERTO SAPORE DI RICORDO CLASSICO ED UNA VAGA NOBILTÀ DI STILE […] COME MAI NEL NOSTRO PAESE DA PIÙ DI TRENT’ANNI ASSURTO A REGIME DI LIBERTÀ, IN QUESTO RINNOVELLARSI DI VITA INDUSTRIALE ED ARTISTICA, COME MAI UNA MODA ITALIANA NON ESISTE ANCORA?»

Si apprende altro di questa nota stilista. Fu la delegata italiana dell’International Congress of Women e del Women’s International League for Peace and Freedome fece parte del gruppo di donne capeggiate da Jane Addams e Aletta Jacobs che nel 1915 incontrò i ministri degli esteri di Austria-Ungheria, Belgio, Gran Bretagna, Francia, Germania, Italia e Svizzera per proporre la realizzazione di una commissione di esperti per la cessazione della Grande Guerra.

Contrastò  il  regime, collaborò come aspirante giornalista inviata per L’Avanti! e si impegnò per il miglioramento delle condizioni di lavoro femminili. Ancora, durante la Seconda Guerra Mondiale, promosse una politica di neutralità e pace tra le nazioni.

Conobbe da vicino le condizioni di lavoro di tante ragazze come lei, costrette a lavorare per pochi soldi per ore e ore, con una paga da fame. A Milano i dirigenti politici  capiscono che è la giovane Rosa la persona giusta da inviare a Parigi, per discutere in un Convegno internazionale sulle condizioni dei lavoratori. Arriva la svolta: Rosa, donna giovane di grande gusto, intelligenza e umanità, giornalista ,entra a far parte della Lega Promotrice degli Interessi femminili e poi si avvicina alle posizioni di Anna Kuliscioff, di cui sosterrà le battaglie per l’emancipazione delle donne lavoratrici e per la tutela dei minori.

8 Marzo: Giornata internazionale della donna in Italia e nel mondo- A Palermo Ligabue in concerto

Risultati immagini per immagine festa delle donne

Le iniziative sono tante. Citiamo quella di Palermo in Sicilia     Eccola come da Comunicato pervenutoci: ”          Venerdì 8 marzo, dalle ore 21.30 concerto degli Acquario Palude (ingresso gratuito). Sanlorenzo rende omaggio alle donne tra le bontà delle botteghe con ospite una band d’eccezione: gli AcquarioPalude Ligabue Tribute Band.

La band, una delle migliori realtà di genere in Sicilia, è composta da Sergio Ciulla (voce), Salvo Cacioppo (chitarra), Davide Liberti (chitarra), Cristian Basile (basso), Fulvio Signorino (tastiere), Salvatore Testa (batteria) e omaggia la carriera di Luciano Ligabue ripercorrendo le sue tappe più significative, con una scelta fedele degli arrangiamenti. La speciale serata vedrà poi in palio per le donne presenti l’ultimo album di Ligabue “Start” in uscita proprio l’8 marzo. 

Uno show  di Luciano Ligabue, con in scaletta alcuni dei più grandi successi del cantautore con brani come “Piccola stella senza cielo”, “Certe notti”, “Questa è la mia vita”, “Balliamo sul mondo”. Dal 2005 ad oggi gli AcquarioPalude vantano la partecipazione a numerosi eventi. Oltre a centinaia di live, annoverano anche una serie importante di concerti in giro per la Sicilia e la condivisione del palco con i più importanti membri della band di Ligabue, da Max Cottafavi a Federico Poggipollini, passando per Mel Previte e Roby Pellati.

 

Catania: evento, costruiamo modelli di imprese di successo

Mercoledì 21 novembre, ore 9.00, Hotel NH Parco degli Aragonesi (Catania)

FOOD E BUSINESS, RISTORATORI SICILIANI A SCUOLA DI MANAGEMENT

Risultati immagini per immagine della ristorazione

L’anno scorso oltre mille attività in Sicilia hanno abbassato le saracinesche
nella città etnea evento formativo con l’esperto Paolo Guidi per costruire modelli di successo

CATANIA –

Un quadro agrodolce quello relativo al mercato della ristorazione: nel 2017 più di 10mila aziende food in Italia e oltre mille registrate in Sicilia hanno deciso di abbassare per sempre le saracinesche, senza riuscire a spegnere le candele del secondo anno di vita. Dati scoraggianti quelli dell’ultimo Rapporto Fipe (Federazione italiana pubblici esercizi) per un segmento business considerato da sempre trainante per la filiera agroalimentare e l’economia italiana; segno evidente di una controtendenza che fa emergere non poche criticità nella gestione delle attività.

Perché in un comparto così forte si assiste allo sconforto di molti neo-ristoratori? Scommettere sulla cucina italiana è sempre una mossa vincente? Come analizzare la domanda e affrontare il mercato per offrire piatti di successo? Basta saper stare dietro ai fornelli per fare impresa?

Su questa riflessione verterà l’evento formativo-pratico Ristomeglio, che mercoledì 21 novembre farà tappa per la prima volta a Catania all’Hotel NH Parco degli Aragonesi. Un’iniziativa – di respiro nazionale e organizzata da Fabrizio Reitano di Ristò Systems, azienda operante nello sviluppo di software gestionali – nata per supportare coloro che gestiscono un ristorante o sono in procinto di farlo, consentendo loro di essere competitivi sul mercato mediante piani di fattibilità concreti.

A illustrare, sulla base dell’attuale e variegato scenario del mercato ristorativo, gli strumenti tecnici e le competenze necessarie per gestire proficuamente la propria attività in un’ottica manageriale, sarà Paolo Guidi, esperto di ristorazione da più di 20 anni e docente all’Università dei Sapori di Perugia. Primo in Italia a parlare di marketing della ristorazione, Guidi è riuscito a riscrivere – attraverso concetti come la misurazione delle attività, il food cost e gli indici di performance – i capisaldi dell’attuale panorama della ristorazione.

«Molti ristoratori oggi – spiega il prof. Paolo Guidi –(nella foto sopra) a breve saranno costretti a cessare la propria attività, non perché non sappiano offrire una cucina di qualità, ma semplicemente perché non sono riusciti a imparare a gestire in modo razionale e manageriale la propria attività. Stiamo vivendo un cambiamento epocale nei modi di vivere e consumare, ed è quindi tempo di fare quel salto di qualità necessario per costruire modelli di business di successo». L’evento di Catania sarà dunque una giornata full immersion di formazione – in programma dalle 9.00 alle 19.00 – durante la quale gli operatori del settore presenti avranno modo di ascoltare, imparare, approfondire e mettere in pratica le nozioni apprese, e riscrivere, con nuovi ingredienti, la propria ricetta aziendale di successo. 

Sicilia outlet traina il turismo

Messaggio    Pubblicitario   

 

Al “TTG Incontri” di Rimini, il polo siciliano del lusso grazie a importanti partnership con il territorio si propone agli operatori della filiera come vera e propria meta di viaggio

 

Creare un sistema integrato turismo-shopping è da sempre una delle priorità di Sicilia Outlet Village, il polo siciliano del lusso che sin dalla sua nascita (nel 2010, ndr) ha lavorato per creare una rete con i principali player del territorio. Coinvolgere i centri urbani dell’Isola e le piccole località dove si snoda il patrimonio naturalistico, artistico e architettonico, ha consentito all’Outlet di creare un vero e proprio itinerario che, passando dall’autostrada Catania-Palermo, potesse far convergere chiese, musei, siti archeologici e paesaggistici, con la voglia di relax e di svago.

Scegliere la destinazione delle proprie vacanze in base alla possibilità di fare acquisiti è una delle nuove tendenze della travel industry, che sta diventando un vero e proprio fenomeno di studio da parte degli operatori della filiera. Innalzare la capacità attrattiva per i turisti dello shopping, infatti, consente di conquistare una domanda dall’alta propensione alla spesa, con evidenti vantaggi economici per tutto il territorio.

È per questo che Sicilia Outlet Village, accanto ai grandi brand a prezzi scontati, ha creato un’offerta d’intrattenimento – con un calendario di attività che passa dagli eventi culturali a quelli musicali e un ventaglio di servizi che incentivano la permanenza – e una strategia di marketing che mira a valorizzare le bellezze del territorio, attraverso partnership con gli enti di promozione turistica e sinergie con strutture ricettive, tour operator e stakeholders. Basti pensare alla recente collaborazione con Traghetti Caronte & Tourist, la società che collega la Sicilia alla Calabria con flussi in costante crescita, che oggi attraversa lo Stretto con navi interamente brandizzate Sicilia Outlet Village.

Colorata magia che accende l’atmosfera di Natale

       Scenografia da sogno : L’albero di Natale più alto dell’Isola a Sicilia Outlet Village

La carica comica del Trio Medusa, un pulsantone per trasmettere l’energia dei sorrisi, e una scossa di divertimento per tutte le famiglie: ecco come Sicilia Outlet Villageha acceso le luci dell’albero di Natale più alto dell’Isola. Ben 21 metri di colorata magia che svettano nel cuore della Piazza Eventi sotto gli occhi dei bambini e delle migliaia di visitatori. Una scenografia esclusiva che per un pomeriggio è stato il palcoscenico dell’irriverente performance del noto Trio di Radio Deejay. Nessuno è sfuggito alle loro battute: mariti a seguito delle mogli per fare shopping, signore a caccia di promozioni, giovani pieni di borse dopo gli acquisti, coppie durante una passeggiata romantica, tutti sono stati coinvolti dalla loro simpatia, ricevendo anche card e offerte speciali da utilizzare negli oltre 140 negozi di Sicilia Outlet Village.

Alla domanda su quale regalo di Natale vorrebbero trovare sotto l’albero, Gabriele Corsi, Furio Corsetti e Giorgio Maria Daviddi hanno risposto: «La pace nel mondo l’ha già chiesta qualcuno?». Amici fin dall’adolescenza, scoperti dal grande pubblico nelle vesti de “Le Iene”, i tre comici sono seguitissimi on air dove conducono il programma “Chiamate Roma Triuno Triuno” mescolando intrattenimento, informazione e attualità. E il loro spettacolo dal vivo a Sicilia Outlet Village non è stato da meno, riservando anche un momento per i selfie con i visitatori giunti da tutto il territorio regionale e anche da oltre i confini dell’Isola.

Sposinlove. racconto di una favola

Inaugurato alle Ciminiere di Catania “Sposinlove 2017”

 

 

«IMPRENDITORI DEL WEDDING IN PRIMA LINEA PER TRAINARE IL MERCATO DEGLI EVENTI»

Fino a domenica 29 ottobre porte aperte per la settima edizione della kermesse dedicata ai servizi per il matrimonio

CATANIA – «Come in una favola che racconta l’evento più importante della vita, i visitatori di SposinLove 2017 faranno un vero e proprio viaggio tra le eccellenze siciliane che, quest’anno, sono riuscite a interpretare al meglio il mondo del Wedding». Così il direttore di Eurofiere Alessandro Lanzafame racconta la settima edizione del Salone del matrimonio – inaugurato oggi pomeriggio, mercoledì 25 ottobre – che ha trasformato Le Ciminiere di Catania con allestimenti e scenografie d’autore. Un percorso lungo 7mila metri quadri, che fino a domenica 29 ottobre punterà l’attenzione sui servizi legati al giorno del “sì”. Un ritorno atteso, in una delle strutture fieristiche più funzionali del capoluogo etneo, che ha consentito a oltre 150 espositori di mettere in vetrina moda, food, location, turismo, ospitalità, entertainment, beverage, photo, video e molto altro ancora. «In un momento di congiuntura economica negativa, ci sono imprenditori coraggiosi capaci di spendersi per il territorio e di investire in settori che rimangono strategici per lo sviluppo», ha commentato il senatore Antonio Scavone, che ha tagliato il nastro insieme all’organizzatore dell’evento Lanzafame, al commissario straordinario della Città Metropolitana di Catania Salvatore Cocina, al vicepresidente di Confcommercio Catania Rosario Alfino,  al direttore generale della rivista media partner “Sposi Magazine” Massimo Bellomonte, e al presidente nazionale di Art Hair Studios Antonio Cristaldi.

«Questo è il primo grande evento che ho il piacere di inaugurare da Commissario della Città metropolitana – ha sottolineato Cocina – È un’iniziativa che risponde alle esigenze di un mercato in gran fermento e che, per questo, merita di essere supportato e valorizzato».

Grande spazio nell’area Eventi a spettacoli, sfilate di moda, contest off e online: «Catania è pronta per accogliere l’evento più glamour del calendario fieristico – ha concluso Lanzafame – quest’anno abbiamo alzato di molto il livello qualitativo con un’offerta unica: gli espositori, dal canto loro, hanno davvero creato uno scenario magico che, sono certo, attirerà le coppie e i futuri sposi in cerca di soluzioni complete per il giorno delle nozze. Questo segmento rappresenta ancora oggi un mercato vivace e in continua crescita, che traina un indotto davvero ampio e trasversale. Sposinlove è l’unica fiera in grado di mettere tutti d’accordo: fornitori e consumatori. Nel segno dell’amore».

Evento Servizi per il matrimonio a Catania

Domani, mercoledì 25 ottobre, ore 16, inaugurazione del Salone

WEDDING, A SPOSINLOVE TUTTA LA MAGIA DEL “SÌ”

Via alla settima edizione della kermesse dedicata ai servizi per il matrimonio
f
ino a domenica 29 ottobre al Centro Fieristico Le Ciminiere di Catania

CATANIA – Catania è pronta per accogliere l’evento più glamour del mondo wedding: domani, mercoledì 25 ottobre, alle ore 16.00 al Centro Fieristico Le Ciminiere, sarà inaugurato e aperto al pubblico Sposinlove, il salone dedicato ai servizi per il matrimonio giunto alla sua settima edizione. Cinque giorni “in love” – dal 25 al 29 ottobre – per scoprire in oltre 7mila mq di spazio espositivo tutte le novità e le tendenze del 2018, proposte dai migliori esperti e dalle oltre 150 aziende partecipanti del settore. 

Con un format fieristico innovativo dedicato ai futuri sposi, il direttore di Eurofiere Alessandro Lanzafame è pronto a superare i numeri delle scorse edizioni grazie a un calendario ricco di appuntamenti; oltre 18 défilé di moda serali  il concorso “Ti regaliamo un intero matrimonio” e i contest digitali, richiameranno l’attenzione di pubblico trasversale. Uno spettacolo nello spettacolo dentro una cornice moderna e “unconventional” capace di imporsi ancora una volta al pubblico e agli stakeholders come punto di riferimento di eccellenza nel fashion system delle nozze e dei desideri nuziali dei futuri sposi.

Al taglio del nastro saranno presenti accanto a Lanzafame, il commissario straordinario della Città Metropolitana di Catania Salvatore Cocina, il vicepresidente di Confcommercio Catania Rosario Alfino,  il direttore generale della rivista media partner dell’evento “Sposi Magazine” Massimo Bellomonte, il presidente nazionale di Art Hair Studios Antonio Cristaldi.