INFERNO PARIGI GILET GIALLI CONTRO POLIZIOTTI- “URLO COMUNE: MACRON DIMETTITI-

Parigi , nei pressi degli Champs-Elysées è ancora la c ittà della contestazione di colore giallo       Tanti  incidenti hanno coinvolto agenti e un gruppo di gilet gialli e black bloc vicino a place des Ternes.

Barricate sono state erette in un’altra zona della città e la gendarmeria ha fatto uso di gas lacrimogeni e idranti. Scontri si sono verificati anche a Place de l’Etoile, dove numerosi black bloc hanno affrontato gli agenti con lanci di ciottoli e pietre. Negozi e ristoranti saccheggiati sugli Champs-Elysées da vestiti di nero e con il volto coperto da cappucci, a guisa di black block.

Parigi, i gilet jaune saccheggiano e devastano i negozi sugli Champs Elysées

Ma non è tutto . La mania incendiaria ha colpito la sede di un’agenzia di banca... “Vigili del fuoco e forze dell’ordine hanno proceduto all’evacuazione di tutti gli abitanti” ha comunicato  il ministro dell’Interno Christophe Castaner, precisando che l’incendio è ora sotto controllo.
Anche il celebre ristorante di lusso Fouquet’s, dove l’ex presidente Nicolas Sarkozy aveva festeggiato con una cena privata la sua elezione nel maggio 2007, è stato  devastato all’interno, con un saccheggio devastante in pochissimo tempo. Questo  locale è visto a Parigi come un vero e proprio simbolo del lusso e del potere perchè è frequentato dai “potenti francesi”.

Si apprende che in atto  sono 64 le persone fermate a Parigi dall’inizio della mattinata.

Sulle “7-8mila persone” che manifestano attualmente a Parigi, 1.500 sono  definiti “ultraviolenti intenti a distruggere e ad assaltare l’Arc de Triomphe”, ha spiegato il ministro dell’Interno francese.”.

Sembra che siano  28.600 manifestanti in Francia che si sono dati appuntamento il sabato.  E’ una protesta che si dilata all’infinito. La gente, i francesi non ne possono più.