Disco verde agli aumenti contrattuali per i dipendenti statali

Placet della Corte dei conti

Immagine delle mazze della Corte dei conti

Il rinnovo contrattuale dei dipendenti statali ha avuto il placet della Corte  dei conti, per il triennio 2016-2018. I magistrati contabili hanno detto sì alle coperture agli aumenti contrattuali di 85 euro medi lordi per una platea di circa 250.000 dipendenti pubblici di ministeri, agenzie fiscali, Inps ed Inail del comparto Funzioni centrali. Ora il contratto deve compiere un ultimo passaggio formale all’Aran per la firma definitiva di governo e sindacati.

I tempi quindi per vedere i primi aumenti nella busta paga di marzo, dopo nove anni di blocco contrattuale, dovrebbero essere rispettati. Nel frattempo entro febbraio dovrebbero essere erogati gli arretrati, somme ‘una tantum’ che vanno da un minimo di 370 euro a 720 euro lordi.

 Ora la situazione si sposta in Sicilia. Anche qui i dipendenti regionali attendono da svariati anni gli aumenti contrattuali e il rinnovo del contratto.