Cenere, mezzi al lavoro sul territorio per mettere in sicurezza le strade- Aci Sant’Antonio, ” a breve il servizio porta a porta”

 

 


A seguito dell’emergenza cenere che in queste ore sta interessando diversi comuni dell’area etnea, dalle prime ore di questa mattina il personale della ditta ‘Senesi’ è attivo sul territorio santantonese per rimuovere la cenere dalle strade.
Ad essere colpite sono state soprattutto le frazioni di Santa Maria La Stella, Monterosso e Lavinaio, e proprio dalla prima di queste tre si è dato inizio ai lavori, lavori che attenzioneranno particolarmente anche la circonvallazione che cinge il centro, per via dell’elevata mole di traffico che tutti i giorni la interessa.

 

Ringrazio vivamente la ditta – ha dichiarato l’Assessore all’Ecologia,Quintino Rocca – per aver risposto tempestivamente a questa vera e propria emergenza. È necessario mettere in sicurezza le strade al più presto, e ci siamo attivati subito per questo. Nella speranza che il fenomeno non si ripeta, contiamo nei prossimi giorni di completare l’intervento su tutte le strade”.
Il Sindaco, Santo Caruso, ha emesso un’Ordinanza ad hoc per vietare la circolazione ai mezzi a due ruote, sul territorio, e limitare la velocità alle auto a 30 Km orari su ogni via santantonese: “È necessario garantire la sicurezza dei cittadini, come è anche necessario rimuovere quanto in questo momento rende altamente pericolosa la circolazione.
Stiamo lavorando, di concerto con la ditta, per poter attivare il servizio di porta a porta per la raccolta della cenere che tutti i
cittadini hanno dovuto rimuovere, e contiamo di comunicare a breve un giorno della prossima settimana”.

 

Nelle foto : Le strade già liberate dalla cenere lavica

Rifiuti ingombranti ad Aci Sant’Antonio la ‘Senesi’ salta i ritiri previsti “e non fa-dice il Sindaco-il proprio dovere”

Coronavirus, la Rap chiede l'intervento dell'esercito: "A Palermo già mille  tonnellate di rifiuti per strada" - Giornale di Sicilia

Immagine d’archivio- Sud Libertà

E’ ormai un duello a distanza. Ditta Senesi contro l’amministrazione di Aci Sant’Antonio.  Sono tante le cose che non vanno in questo “strano ” rapporto di lavoro. Emerge un punto essenziale:   far sapere cioè alla cittadinanza quali sono le cause e le ragioni di tanto disinteresse del lavoro e ..strafottenza. 

Il Sindaco e l’Assessore: “Speriamo che la ditta faccia al più presto il proprio dovere”

Sono almeno cinque- comunica il Comune – i ritiri relativi ai rifiuti ingombranti che ieri sono mancati. Erano appuntamenti per i quali era stata fatta precisa richiesta dai cittadini alla ditta che si occupa del servizio, la ‘Senesi’, e al momento non si hanno spiegazioni in seguito alle segnalazioni pervenute agli uffici circa il non relativo ritiro.
Non conosciamo il motivo, ma ci troviamo di fronte ad un altro disservizio da parte della ditta – hanno dichiarato il Sindaco, Santo Caruso, e l’Assessore all’Ecologia, Quintino Rocca – Abbiamo chiesto agli Uffici di intervenire: ci auguriamo che al più presto il problema venga risolto, e che ‘Senesi’ svolga il proprio dovere come previsto,anzitutto per rispetto nei confronti dei cittadini che seguono le indicazioni su come differenziare e come usufruire dei servizi nel modo corretto”.

Raccolta rifiuti Aci Sant’Antonio, nuovi disagi: la ditta Senesi non effettua il servizio svuotamento e non “risponde” –

Caruso: “Ci chiediamo se la ditta lavori per offrire un servizio o per screditare l’Amministrazione”

Cestini stracolmi e rifiuti in strada: questo lo scenario che ha caratterizzato il weekend in diversi punti di Aci Sant’Antonio,
sollevando le lamentele della cittadinanza nei confronti dell’Amministrazione comunale, che però non sta a guardare.


Siamo di fronte all’ennesimo disservizio da parte della ditta Senesi – ha dichiarato l’Assessore all’Ecologia, Quintino Rocca –  è
inammissibile che i cestini restino colmi per tutto il fine-settimana.
Com’è possibile non riuscire ad organizzare un servizio che preveda il loro svuotamento? Abbiamo già segnalato più volte agli uffici quest’inefficienza,la ditta non risponde, speriamo prendano presto provvedimenti perché così non si può continuare”.


Il Sindaco, Santo Caruso, evidenzia lo stato di forte disagio: “Non è possibile assistere ad una situazione simile. Il fatto che i cestini siano pieni evidenzia la correttezza dell’utenza, che li usa e non abbandona i rifiuti nelle vicinanze, ed è un’utenza che è poi costretta a vederli colmarsi oltre l’inverosimile, fino a riversare i rifiuti per strada, e questo per causa di chi non riesce a prevedere un servizio di svuotamento preciso e puntuale come la cittadinanza merita. È inammissibile! Ci chiediamo se la ditta senta o meno l’attaccamento a questo paese per cui lavora, e se lavori per offrire un servizio ai cittadini o invece per screditare quest’Amministrazione