Oggi “sciopero” globale sul Clima di Fridays for Future Italia

Risultato immagini per foto di ghiacciai che si sciolgono

Clima. Il problema non può lasciare il mondo indifferenti. Ecco perchè anche il popolo italiano fa la sua parte con onore. Oggi in più di 150 città d’Italia studenti e studentesse – giustificati e motivati in questa assenza scolastica- dal Ministero dell’istruzione- si riversano  in piazza per il terzo sciopero globale sul Clima  di Fridays for Future Italia con l’adesione di Unione degli Studenti, Link – Coordinamento Universitario e Rete della Conoscenza.

Risultato immagini per immagini di sciopero per il clima

L’Assemblea delle Nazioni Unite è stata un fallimento – afferma Giacomo Cossu, coordinatore nazionale di Rete della Conoscenza – i potenti del pianeta non hanno intenzione di cambiare rotta per salvare il nostro futuro. Noi giovani continueremo a ribellarci contro questa classe politica, seguendol’esempio di Greta e chiedendo che la giustizia climatica sia finanziata da chi si è arricchito con il modello economico insostenibile. Le multinazionali e i ricchi del pianeta devono contribuire alla riconversione ecologica più di tutti. Eppure il governo italiano si limita alla retorica, mentre secondo le bozze di decreto Clima intende dare sussidi ambientali dannosi fino al 2040, una scelta inaccettabile”.

Risultato immagini per immagini di sciopero per il clima

Serve un cambio di rotta immediato che finanzi istruzione e ricerca per un altro modello di sviluppo sostenibile, per questo in più di 150 piazze del Paese siamo in corteo con Fridays for Future Italia per il terzo global strike al grido Change the School to Change the System”, esordisce Giulia Biazzo, coordinatrice nazionale dell’Unione degli Studenti.

Risultato immagini per foto di ghiacciai che si sciolgono

Foto Archivio Sud Libertà

Oggi  protesta mondiale per il clima e la natura :il grido dei  ragazzi di tutti i Paesi

 

Sciopero planetario, gli studenti scendono in piazza per gridare contro i disastri climatici.

Sciopero mondiale del 15 marzo, gli studenti scendono in piazza per gridare contro i disastri climatici.
           (Archivio Sud Libertà_ Greta Thunberg l’eroina svedese sulla problematica del Clima nel pianeta)

Oggi sciopero planetario  degli studenti.   Protesta globale contro i sistemi di governo che stanno rovinando il nostro clima , intossicando la natura ed uccidendo animali che stanno per scomparire dall’habitat naturale.

I giovani di tutto il mondo si uniscono  alla protesta radunandosi in piazza per gridare il proprio sdegno nei confronti dei potenti che ancora non hanno preso misure importanti contro i cambiamenti climatici.

La Thunberg, diventata sempre più popolare non solo in patria, dove è stata eletta donna dell’anno, è ormai una vera e propria eroina sul fenomeno e la problematica del clima e dell’ambiente. Come lei stessa racconta, a muovere il suo interesse verso questa causa le potenti ondate di calore e dagli incendi che avevano di recente distrutto boschi e il verde del suo Paese 

Greta dal 20 agosto ha deciso di non andare a scuola fino alle elezioni del 9 settembre per chiedere al governo di ridurre le emissioni di gas a effetto serra. La sua protesta è diventata poi un fenomeno mondiale, che raggiunge oggi l’apice con questo sciopero . Il fenomeno Greta però è anche  una grande battaglia culturale e investe non solo i ragazzi ma anche le persone di ogni età sensibili alla Cultura dell’ambiente.

 

Catania si colora di verde-Progetto di Legambiente

Immagine correlata

Prossimo appuntamento promosso da Legambiente Catania lunedì 11 marzo ore 9.00

DAL VIRTUALE AL REALE    -LABORIUSA 17 NUOVI LIGUSTRI DA PIANTARE

Dopo Piazza dei Martiri e viale Libertà, tocca ora a via Plebiscito, dove verranno posizionati gli alberi acquistati grazie alle donazioni sulla piattaforma siciliana di crowdfunding

CATANIA

Alberi virtuali che diventano reali con un click. Così è stato per il progetto lanciato da Legambiente Catania sulla piattaforma siciliana di crowdfunding Laboriusa.it, che è riuscito grazie ai1.500 euro donati online da oltre cinquantacinque utenti, ad avviare “realmente” un ciclo di piantumazione nel cuore della città di Catania.

«L’iniziativa è riuscita in poco tempo a trasformarsi in un atto concreto e condiviso dalla comunità – sottolinea la presidente di Legambiente Catania Viola Sorbello – una boccata d’ossigeno per tutti, che aiuterà ad accelerare il miglioramento delle condizioni ambientali del capoluogo etneo e dell’ecosistema urbano».

I lavori “green” sono già iniziati e in piena attività: dopo la messa a dimora nelle scorse settimane di tre alberi di jacaranda in Piazza Martiri e di sette specie di cercis siliquastrum in viale Libertà, lunedì 11 marzo toccherà colorare di verde via Plebiscito (dal civico 324 al 543) attraverso la piantumazione di ben 17 alberi di ligustri acquistati con le donazioni raccolte online su Laboriusa.it, il progetto di responsabilità sociale nato dalla creatività dell’Agenzia I Press.

Gli alberi scelti, infatti, sono fonte di benessere per la vita quotidiana e svolgono una vasta gamma di funzioni vitali che variano dalla riduzione di emissioni di CO2 e inquinanti nell’aria, alla produzione di benefici psicofisici sulle persone.

Dal virtuale al reale dunque, nel segno della tutela ambientale per muovere “dal basso” le coscienze e dare forma, grazie anche alla collaborazione della #gentelaboriusa, dei volontari e delle associazioni locali, a quel senso di appartenenza, di rispetto e di cura che ciascun cittadino – incluse diverse aziende del territorio, come Vivereverde – ha voluto manifestare con la propria donazione sulla piattaforma.

«Desideriamo dare un contributo fattivo alla città cominciando da ciò che ognuno di noi può fare – spiega Davide Ruffino componente del direttivo Legambiente Catania – per questo abbiamo voluto coinvolgere nel nostro progetto le scuole, i residenti del luogo e i vari commercianti, affidando a loro la cura degli alberi e il loro benessere affinché la nostra amata città possa riscattarsi».

L’evento di lunedì prossimo, realizzato in sinergia con la direzione Ecologia e Ambiente del Comune di Catania e l’Istituto Comprensivo Statale Dusmet Doria, fa parte inoltre del movimento “IO STO CON GRETA” per la lotta contro i cambiamenti climatici, avviata dalla giovane attivista svedese Greta Thunberg che, nell’era dell’inquinamento e della deforestazione, è riuscita in questi ultimi mesi ad aprire uno squarcio di speranza per il futuro del mondo.

Translate »