Messina, uomo entra in tabaccheria,ferisce la titolare,poi si toglie la vita

 

MESSINA

Inquietante sparatoria alla tabaccheria Sabato di viale San Martino, a Provinciale, di fronte alla Chiesa di Santa Maria di Gesù.   

Un uomo, di circa 65 anni, è entrato nel locale tabacchi e, per motivi ancora da chiarire e scoprire, ha sparato contro una donna per poi rivolgere l’arma contro se stesso e suicidarsi a sua volta. L’uomo ha perso la vita mentre la donna,ferita, è stata trasportata d’urgenza al Policlinico “G.Martino”.  Al nosocomio universitario si troverebbe anche la moglie, con cui l’uomo avrebbe  litigato prima di uscire di casa e compiere l’efferato delitto   .Si apprende che la  donna ferita all’interno del tabacchino sarebbe la titolare del locale di 78 anni,  giunta al Pronto Soccorso messinese  in codice rosso.

Sul posto i vigili del fuoco, le ambulanze del 118 e la Squadra Mobile della polizia, che sta indagando sull’episodio per ricostruire le dinamiche della vicenda.

NAPOLI: GRAVE LA BIMBA DI 4 ANNI FERITA NEL CORSO DI UNA SPARATORIA

 

Immagine correlata

Episodio di inaudita violenza a Napoli, città calda del Sud .”Critiche ma stabili” le condizioni della bimba di 4 anni ferita venerdì pomeriggio nel corso di   una sparatoria a Napoli in piazza Nazionale.

La piccola, ricoverata nel reparto di Terapia intensiva dell’ospedale pediatrico Santobono (nella foto sopra d’Archivio) e in coma farmacologico indotto, è stata operata nella notte. La prognosi resta riservata. Il prossimo bollettino medico verrà rilasciato entro le 18.

Foto Ag

I sanitari hanno praticato sulla bimba  la Tac torace programmata post intervento, che mostra una riduzione del versamento pleurico bilaterale e che conferma il danno ai polmoni. Restano invariate le lesioni ossee, mentre l’ecocardiogramma e l’elettrocardiogramma risultano nella norma per l’età.

L’intervento ha permesso di asportare nella sua interezza il proiettile .Nelle prossime ore sono programmate ulteriori indagini diagnostiche per una valutazione più approfondita delle lesioni subite dalla piccola
Il direttore dell’Ospedale pediatrico Santobono Annamaria Minicucci commenta così:. «Sarà decisiva nelle prossime ore – la tenuta dei polmoni, entrambi attraversati dal proiettile di grosso calibro che ha colpito la bambina». Il prossimo bollettino medico sarà emesso tra le 14 e le 14.30, dopo il risultato della Tac e della AngioTac a cui è stata sottoposta stamattina. All’esterno della rianimazione dell’ospedale attendono i genitori ed i parenti, una decina di persone.

Napoli: avvertimento di tipo mafioso contro un giovane con precedenti per spaccio di droga

Risultati immagini per immagine di Torre Annunziata

Torre Annunziata(Napoli) .

Sparatoria nel primo pomeriggio, un ferito. L’episodio è avvenuto vicino Napoli, a Torre Annunziata, una municipalità nella zona rossa del Vesuvio.  Carmine Chierchia, 41enne di Gragnano con precedenti per droga, è stato ferito colpiti da alcuni proiettili .. Sul caso indagano i carabinieri della compagnia di Torre Annunziata che stanno cercando di far luce sul caso.  L’ipotesi degli investigatori verte sull’avvertimento di tipo mafioso maturato negli ambienti dello spaccio di droga per non aver obbedito a qualche ordine.. 

Sferracavallo(Palermo) : un litigio, una sparatoria, un omicidio. Ricercato l’assassino

Risultati immagini per immagini di sferracavallo palermo

Sferracavallo: Un uomo è stato ucciso dopo una lite ed è fuggito. Sul posto sono occorsi le Forze dell’ordine, vigili del fuoco, e l’ambulanza del 118.

 

 

 

Agguato a Palermo: ucciso il titolare di una bancarella- Fermato il cugino del boss di Porta Nuova

Risultati immagini per foto di carabinieri che arrestano boss

 

I carabinieri ricercano l’uomo che a  Palermo, stamani  ha ucciso Andrea Cusimano, 30 anni, proprietario di una bancarella di frutta e verdura nel popolare quartiere del Capo. Le forze dell’ordine intanto  hanno  arrestato il presunto killer Calogero Lo Presti, 23 anni, cugino di secondo grado di Tommaso Lo Presti, capo del mandamento di Porta Nuova, sono adesso alla ricerca della Smart nera a bordo della quale è fuggito il complice di Lo Presti.

Risultati immagini per foto di porta nuova di palermo

Nelle ricerche è impegnato anche un elicottero che sorvola da ore la città. E’ stata, invece, ritrovata la pistola usata per uccidere il fruttivendolo e di cui il Killer aveva cercato di disfarsi  lanciandola tra la bancarelle.