L’ITALIA SCONFITTA DALLA SPAGNA, INSIGNE SPRECA DA IO METRI, SOLO,UNA GRANDE CHANCE, IL PALLONE DEL PAREGGIO

 

L’Italia viene sconfitta dalla Spagna che si impone 2-1 a Milano nella semifinale di Nations League. A decidere la rivincita della semifinale di Euro 2020 è la doppietta di Ferran Torres, a segno al 17′ e al 46′. Per la Nazionale del ct Mancini, all’82’ la rete di Pellegrini. Gli azzurri campioni d’Europa perdono l’imbattibilità.anche con un Chiesa super,  dopo 37 risultati utili consecutivi e 3 anni di partite senza passi falsi. La striscia positiva si chiude a San Siro, in una serata aperta dai fischi di parte dello stadio per Donnarumma, ex del Milan.

Mancini: "Fischi Donnarumma? Per Milan-PSG ok, ma con l'Italia..."

 L’Italia inizia bene con entusiasmo, sospinta dagli applausi del pubblico ma la  Spagna sfonda sulla fascia sinistra con un  gol che getta lo sconforto tra gli azzurri.  Donnarumma, fischiato da una porzione dello stadio, sembra addormentato in questi momenti lasciandosi sfuggire il pallone su una conclusione da fuori: il palo lo salva. Al 34′, nel giro di pochi secondi, l’Italia ha 2 chance colossali. Bernardeschi conclude la fuga sulla fascia destra con il rasoterra che si stampa sul palo. Poco dopo la grande occasione, Insigne spreca da 10 metri il suggerimento di Emerson: palla larga. L’Italia resta in 10 al 41′, quando Bonucci rimedia il secondo cartellino giallo per un gomito largo in un contrasto aereo. Gli azzurri non hanno nemmeno il tempo di riorganizzarsi prima del riposo. Manovra spagnola sulla fascia sinistra, cross e colpo di testa dosato di Ferran Torres: 0-2 al 46′.

In superiorità numerica, la Spagna gestisce agevolmente il possesso del pallone in avvio di secondo tempo. L’Italia non alza bandiera bianca e prova a rimanere in partita. All’82’, dal nulla, Chiesa inventa il gol della speranza. Lo juventino recupera palla nella propria trequarti e vola verso la porta avversaria, offrendo a Pellegrini un pallone da spingere in rete: 1-2. Nel finale, gli azzurri non hanno le energie per l’ultimo assalto disperato. .

Mancini lascia il campo in lacrime, tanti errori in questa partita e un arbitraggio discutibile

 

 

RAID DELL’ETNA, VIAGGIO E COMPETIZIONE ALLA SCOPERTA DELLA SICILIA

 

OGGI, SABATO, A CATANIA SFILATA TRA LE VIE DEL CENTRO STORICO E PREMIAZIONE

 

Un itinerario che ha abbracciato alcune delle località siciliane più suggestive, aggiungendo due ingredienti speciali: l’agonismo e l’adrenalina delle corse automobilistiche, a bordo di vetture d’epoca. Un mix di turismo e competizione per promuovere il territorio e portare alla scoperta di luoghi meravigliosi partecipanti provenienti da tutto il mondo: dal centro storico di Palermo ai palazzi nobiliari di Bagheria, dal Barocco di Ortigia al contrasto mozzafiato mare-montagna del capoluogo etneo. Questo è il Raid dell’Etna 2021, che volge alle battute conclusive.

 

Un viaggio iniziato lo scorso 26 settembre con l’arrivo a Palermo dei 70 equipaggi e 140 partecipanti, che hanno sfilato tra centinaia di curiosi e appassionati. Il giorno dopo è stata la volta di Bagheria, con tappa a villa Palagonia, palazzo Butera e al Museo del giocattolo e delle Cere. Dal tour culturale alla prima cronometrata della manifestazione, anche qui con un solco tangibile della storia: la prova sul Circuito delle Madonie, per anni teatro della Targa Florio. Poi l’arrivo all’autodromo di Pergusa – che ha ospitato per diversi anni i gran premi di Formula 1 e Formula 2 – per proseguire l’itinerario verso Siracusa e Ortigia. Qui, visita al Duomo, palazzo Vermexio, palazzo Beneventano e Fonte Aretusa, prima di dare il via alla cronometrata Eureka. Ieri, 30 settembre, il mare cristallino di Punta Secca e la casa del “Commissario Montalbano” hanno ospitato i partecipanti del Raid, che nel pomeriggio si sono sfidati nella prova “Vaccarizzo”, con direzione Catania.

Nel pomeriggio di oggi via all’impegnativa cronoscalata Etna, tra le meraviglie della natura e un panorama mozzafiato visibile da Piano Provenzana. Sabato, “sfilata” in centro e in piazza Università (ore 10.00), prima della premiazione finale a Palazzo Manganelli ….

L’italia con il record di imbattibilità mondiale , riprende (finalmente) il gusto del goal

FOTO - Italia-Lituania 4-0 all'intervallo: le immagini dei gol e delle  esultanze di Kean e Raspadori - TUTTOmercatoWEB.com

 

Con la  – doppietta -di Ken  e Raspadori – un gol e mezzo – i trascinatori della Nazionale azzurra  che batte agevolmente cinque a zero la Lituania, arriva  a 37 il record di imbattibilità mondiale delle partite senza sconfitte e  è vicinissima a Qatar 2022.

 

L’appuntamento decisivo a questo punto diventa la sfida contro la Svizzera (che ieri ha pareggiato 0-0 con l’Irlanda del Nord), il 12 novembre all’Olimpico di Roma: la qualificazione diretta al Mondiale potrebbe chiudersi lì. Dopo che i due pareggi consecutivi contro Bulgaria (1-1) e Svizzera (0-0) avevano seminato  dubbi sulla reale caratura dei Campioni d’Europa, gli azzurri hanno ritrovato ritmo nelle giocate e – soprattutto – precisione e ferocia al momento del tiro.

Al Mapei Stadium di Reggio Emilia finisce 5-0, tanto a poco con una contabilità che annota anche un gol annullato a Raspadori (fuorigioco) e un palo (Castrovilli). La buona notizia, al di là della poca qualità degli avversari, è che l’Italia ha ritrovato la gioia del gol:  la differenza reti potrebbe in qualche modo tornare utile agli azzurri.

Mancini ha mandato in campo il futuro e il futuro l’ha ripagato. Con i due titolari, Immobile e Belotti, fuori gioco, ecco in campo dall’inizio – per la prima volta – Moise Kean e Giacomo Raspadori. I due azzurri sono nati nel 2000, a 10 giorni di distanza l’uno dall’altro. Raspadori il 18, Kean il 28.

Oggi alle 9, a Messina, al via, la 1′ Edizione dello Sport Solidale “Il Cuore dell’Atleta”

 

Oggi, venerdì 3, alle ore 9, a villa Dante, prenderà il via la 1^ Edizione del Festival dello Sport Solidale, iniziativa promossa dall’Amministrazione comunale, per il tramite dell’Assessore alle Politiche della Salute Alessandra Calafiore, e patrocinata dall’ Ordine dei Medici e Odontoiatri; dall’Ordine degli Avvocati; dal Comitato Pari Opportunità dell’Ordine degli Avvocati; e dalle associazioni, Us Acli, La Stella di Lorenzo onlus, Beat the Beat e Rete del dono, finalizzata a sensibilizzare la cittadinanza e promuovere una campagna di screening e di prevenzione dei disturbi legati alla cardiomiopatia aritmogena. Il programma della giornata, suddiviso in due sessioni, prevede nella mattinata la partecipazione di circa 50 bambini che saranno impegnati in giochi d’acqua, mentre a 90 bambini saranno effettuati screening e controlli gratuiti dai medici che hanno aderito all’iniziativa, attività che proseguirà anche nei giorni successivi, e contemporaneamente i genitori e cittadini avranno l’opportunità di ricevere informazioni sulla prevenzione delle malattie cardiache con particolare attenzione a quelle legate all’attività sportiva e agonistica.

Inoltre all’ingresso dell’Arena Villa Dante sarà allestita una postazione messa a disposizione dall’Ufficio emergenza Covid di Messina, dove sarà possibile effettuare il vaccino anti Covid. Ad avviare l’evento, dopo i saluti dell’Assessore Calafiore, interverranno nello spazio antistante la piscina, il Presidente de La Stella di Lorenzo Onlus Maurizio Fabbri; l’ordinario di Biologia applicata del Dipartimento di Biologia dell’Università di Padova Alessandra Rampazzo, che relazioneranno sull’importanza di prevenire alcune patologie che nel mondo dello sport possono causare la morte senza preavviso.

Alla manifestazione prenderà parte tra gli altri Carolina Costa, la judoka messinese che ha conquistato, il 29 agosto scorso, la medaglia di bronzo nella categoria + 70 kg, in occasione dei Giochi Paralimpici al Nippon Budokan di Tokyo. La prima parte dell’evento si concluderà con un momento dedicato alle premiazioni dei piccoli che si sono resi protagonisti dei giochi acquatici. Nel pomeriggio la seconda sessione dell’iniziativa si aprirà alle 17, nel Salone delle Bandiere di Palazzo Zanca con il convegno su “Il Cuore dell’Atleta”.

Ai lavori, aperti dall’Assessore Calafiore e coordinati dalla Presidente del Comitato Pari Opportunità dell’Ordine degli avvocati Cettina Miasi, interverranno in qualità di relatori, il Direttore Centro microscopia elettronica del Policlinico Antonio Micali, su “Modificazioni strutturali nel cuore d’atleta”; il Dirigente medico Cardiologia del Piemonte Claudio Dispenzieri con “Valutazione, test diagnostici e provocativi”; il Direttore dipartimento Cardiotoracovascolare del Papardo Francesco Patanè, su “Cardiochirurgia in atleti: quale, quando, con quali prospettive di ripresa dell’attività”; il Responsabile riabilitazione cardiologica GIOMI Roberto Caruso, tratterà “Riabilitazione dell’atleta post evento acuto”; il Coordinatore del Centro Studi giuridici e politici FISH onlus e componente CPO Ordine Avvocati di Perugia Massimo Rolla, su “Lo sport come strumento di inclusione sociale”; il Presidente Us Acli Nino Scimone, relazionerà su “Sport e Prevenzione”; e infine il Presidente CPO Milano Tatiana Biagioni concluderà i lavori del convegno.

ISTITUTO INCREMENTO IPPICO, CENTRO DI AMBELIA (MILITELLO) DAL 3 AL 5 SETTEMBRE GARE A CAVALLO

 

Foto  Ist.Incremento Ippico

Da venerdì 3 settembre a domenica 5 l’Istituto Incremento Ippico per la Sicilia ospita nel Centro Equestre Mediterraneo di Ambelia, in Militello in Val di Catania, le tappe catanesi delle gare MIPAAF di Circuito Classico Salto ad ostacoli e Circuito Allevatoriale.
Le tappe -comunica l’Ente sui social -rientrano nel calendario 2021 del Circuito di gare indette dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari, riguardanti le manifestazioni riservate al cavallo da sella per le discipline di salto ostacoli, dressage, completo, endurance e monta da lavoro.
Nel caso specifico delle tappe catanesi, saranno due i momenti che coinvolgeranno cavalieri e allevatori, quello del Circuito Classico di salto ad ostacoli e quello dedicato al Circuito Allevatoriale.
Saranno giudicate da tecnici esperti sia le fattrici con redo sia i puledri di uno e due anni e pure i puledri di tre anni che si cimenteranno nel salto in libertà, nella prova di morfologia e nel dressage. Le categorie dai quattro ai sette anni, invece, eseguiranno la gara di salto ostacoli.
Il montepremi minimo MIPAAF in palio è di € 29.980,00. Montepremi CO è, invece, di € 7.500,00 .

 

Image
Foto Ist.Incremento Ippico Catania

 

Olimpiadi Tokyo : “Momenti di gioia, speranza e fede nel futuro” Arrivederci a Parigi nel 2024

Olimpiadi Tokyo, perché l'Italia rischia la sospensione

  Giochi olimpici di Tokyo 2020 . Cerimonia d’addio La prossima a Parigi  2024

. Alla presenza del principe della corona Akishino, primo nella linea di successione all’imperatore Naruhito che invece ha presenziato a quella di apertura, al presidente del Cio Thomas Bach, al primo ministro giapponese Yoshihide Suga e alla governatrice di Tokyo Yurike Koike, il Giappone saluta gli atleti che hanno onorato questi Giochi.

Poi la sindaca della capitale francese, Anne Hidalgo, ha ricevuto la bandiera olimpica dalla governatrice della metropoli nipponica, Yuriko Koike, tramite il presidente del Cio, Thomas Bach. Un saluto che arriva anche dallo spazio, da parte di alcuni dei campioni olimpici francesi collegati da Parigi con una ideale enorme bandiera sulla Torre Eiffel e dal presidente francese Emmanuel Macron che ha recitato il nuovo slogan del Cio.

Che dire? L’Italia grande non solo nel calcio d’Europa e mondiale ma anche nei Giochi Olimpici  Subito  protagonista  con Marcell Jacobs portabandiera azzurro dopo le medaglie d’oro nei 100 metri e nella staffetta 4×100. Applausi  anche a  Gianmarco Tamberi oltre a Marcell Jacobs nel video celebrativo del Cio, con il campione di salto in alto che è stato mostrato durante l’ormai celebre abbraccio con Barshim nella finale che è valsa l’oro ex aequo.
Mano che batte il petto, invece, nelle immagini che hanno mostrato l’arrivo di Jacobs sul traguardo dei 100 metri, vinti dall’azzurro. Anche l’azzurra Federica Pellegrini tra i protagonisti della cerimonia. La nuotatrice azzurra, è stata annunciata, insieme ad altri tre colleghi, come nuovo membro del Cio, per consegnare un riconoscimento ai volontari impegnati durante l’Olimpiade, come segno di gratitudine per il lavoro svolto.

La cerimonia si chiude con il presidente del Cio Thomas Bach che ufficialmente dichiara conclusi i Giochi di Tokyo 2020. “I Giochi di Tokyo sono stati i Giochi della speranza, della solidarietà e della pace. Grazie Tokyo, grazie Giappone. E’ stato un grande messaggio di solidarietà e pace. Ci avete ispirato con questa unione di forza dello sport”, ha detto il numero uno del Cio. La fiamma olimpica si è spenta ai Giochi di Tokyo 2020 nello Stadio olimpico della capitale nipponica e tornerà ad accendersi nella cerimonia di apertura dei giochi paralimpici il 24 agosto. “Con la pandemia lo sport è diventato centrale, un momento di gioia e ispirazione, di speranza e fede nel futuro. Ce l’abbiamo fatta. Insieme. Ci vediamo a Parigi” 

ITALIA CAMPIONE D’EUROPA. BATTUTA L’INGHILTERRA AI RIGORI

 

Italia campione d'Europa, Inghilterra battuta 4-3 dopo i calci di rigore -  Europei 2020 - ANSA.it

Un bellissimo mese di giugno di gioie e successi abbiamo regalato agli italiani all’estero- erano davvero numerosi allo Stadio -e agli italiani che speravano nella nostra vittoria. Siamo stati bravi. Siamo stati bravi. Abbiamo preso il gol subito, un pò di disorientamento ma poi abbiamo dominato la partita.  Abbiamo meritato di vincere.I ragazzi sono stati meravigliosi”. Roberto Mancini piange dopo il trionfo a Euro 2020.

Il ct azzurro si lascia andare ad un lungo abbraccio con lo staff, le sue lacrime non gli consentono di esprimersi subito.  Manciniesulta dopo la vittoria ai calci di rigore contro l’Inghilterra. “E’ importante per tutta la gente e per tutti i tifosi. 

Italia-Inghilterra: Mattarella a Wembley. I precedenti di Pertini e  Napolitano - Sport - Europei

“Era impossibile pensare qualcosa del genere, non ho parole per i ragazzi. Un gruppo meraviglioso.Anche il portierone Donnarumma è stato selezionato e scelto quale miglior giocatore europeo. Non c’è stata una partita facile nel torneo, questa finale è diventata difficilissima dopo il cazzotto iniziale, il gol incassato a freddo. Ma poi abbiamo dominato la gara fino ai rigori, dove serve anche un po’ di fortuna.

Perché ho deciso di disertare le partite dell'Italia agli Europei - Il  Riformista

L’Italia batte con sofferenza la Spagna ed è vicina al grande sogno europeo

Italia-Spagna, le foto della semifinale dell'Europeo

La partita del sacrificio e della sofferenza degli azzurri. L’Italia batte la Spagna ai rigori e va in finale a Euro 2020, dove affronterà la vincente di Inghilterra-Danimarca in programma domani. A Wembley, la squadra di Mancini vince una partita molto sofferta e si regala -con occasioni d’ambo le parti -l’ultimo atto della rassegna continentale. Dopo l’1-1 nei tempi regolamentari, con i gol di Chiesa e Morata, il risultato resta invariato nei supplementari.

Ai rigori Donnarumma  “congela”  Morata, Jorginho ridicolizza il portiere avversario con un semplice  penalty decisivo ed esplode la festa degli azzurri. Ora manca un solo match, domenica alle 21 a Wembley per completare il sogno degli europei che inseguiamo dagli anni 60..

 

Italia-Austria: 2-1 Gli azzurri fanno sognare

 

alternate text

(Foto Ag.)

L’Italia batte l’Austria 2-1 ai supplementari negli ottavi di finale di Euro 2020 e vola ai quarti del torneo. Gli azzurri del ct Mancini si impongono con i gol di Chiesa (95′) e Pessina (105′) aggiudicandosi una sfida estremamente complicata.  L’Austria, a segno con Kalajdzic al 115’, costringe l’Italia a soffrire fino alla fine. Un fuorigioco millimetrico ,visionato al Var, salva l’Italia e ricrea un nuovo equilibrio nella formazione italiana

Mancini getta nella mischia gli assi della partita Pessina,Chiesa e Belotti al posto di Berardi e Immobile per dare nuova linfa all’attacco in vista dei supplementari che diventano realtà al triplice fischio di Taylor.

Ai supplementari, sale in cattedra il fantasioso ed energico Chiesa. E’ lui  ad accendere l’Italia e a sbloccare il risultato al 95′ con un o stupendo controllo al volo del pallone che supera l’avversario. Sul suggerimento di Spinazzola, l’esterno controlla e spara di collo pieno mancino: 1-0. L’Austria accusa il colpo, non riesce a reagire e in chiusura del primo supplementare viene demolita per la seconda volta. Spinazzola, velocista d’eccezione costruisce, Belotti difende il pallone per Pessina: sinistro ravvicinato, 2-0. Il secondo tempo supplementare, con le squadre esauste e lunghissime, è come una sequenza di occasioni-gol mancati dalle due formazioni in campo.  Merito dell’Austria è quello di aver sempre creduto fino alla fine di riagguantare il risultato . Gran parte dei suoi giocatori gioca in Germania ed è abituata al ritmo incessante e continuo degli squadroni tedeschi supportata anche dalla fisicità notevole degli atleti.

Nei quarti di finale, la Nazionale affronterà il 2 luglio la vincente di Belgio-Portogallo, in programma domani.

 

 

Uragano Italia, travolta la Svizzera . Mancini: “Vittoria dedicata a chi soffre”

 

 

 

L’Italia travolge la Svizzera 3-0 ed è già agli ottavi di finale di Euro 2020. La doppietta di Locatelli, a segno al 25′ e al 51′, e il gol di Immobile (89′) accresce il record di imbattibilità della  Nazionale di Mancini e regala un successo – dice Mancini: dedicato a chi soffre -nella sfida di Roma, valida per la seconda giornata del Gruppo A.

Con 6 punti dopo 2 gare, gli azzurri  entrano nella  fase ad eliminazione diretta. Domenica, sempre allo stadio Olimpico, match con il Galles per chiudere il girone: sufficiente  un pareggio per stare in capo alla classifica del gruppo.