Conte: “Summit perchè vi sia la Pace nel mondo e la Libia decida del proprio futuro”

KHalifa Haftar non presenzierà  alla Conferenza sulla Libia di Palermo ma arriverà  in Sicilia per prendere parte ad un summit a margine dell’evento con i presidenti di Egitto, Tunisia, Ciad, Niger e con il premier italiano, Giuseppe Conte, e russo, Dmitri Medvedev. Parole di Conte: «In Libia si è avviato un percorso di stabilizzazione. Facciamo» questa conferenza «per il popolo libico e perché vogliamo che il popolo libico possa decidere in via democratica del proprio futuro»,

Certa la partecipazione a Palermo del presidente egiziano Abdel Fattah Al Sisi. L’annuncio é stato fatto dal portavoce della presidenza, l’ambasciatore Bassam Radi.

I

Salisburgo:     Conte ,vista l’indifferenza generale, chi non accoglie i migranti paghi un contributo

 Conte: “Non si vuol arrivare alla conclusione…..”


il presidente del consiglio giuseppe conte (foto ansa)

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte

Le notizie da  Salisburgo dove si è svolto  il vertice dell’Unione Europea tra i Capi di Stato e di governo dell’Ue  sul tema  immigrazione e anche (se pure poco) di Brexit non sono quelle che Conte si aspettava.

Dopo quattro ore di dibattito restano le distanze fra i 28 leader  dei Paesi europei sulla problematica dell’immigrazione, si è trovato un accordo sulla necessità di coinvolgere paesi terzi, incluso l’Egitto sostenitore del generale libico Haftar.

Ci siamo detti un po’ tutti che dobbiamo arrivare a delle conclusioni sull’immigrazione – ha dichiarato Conte – perché più tardiamo e più siamo in difficoltà. Ci vuole un sistema di ridistribuzione condiviso”.

Sul tavolo “c’è l’ipotesi che i Paesi che non partecipano in termini di sbarchi o di restribuzione, versino un contributo finanziario”,

Il premier, che ha negato la possibilità di un nuovo referendum sulla Brexit, è anche tornato su Frontex: “Pensare di destinare 500-600 milioni all’Africa, comparati ai miliardi dati alla Turchia, è assolutamente irragionevole. Non possiamo permettere che la Cina crei un canale privilegiato con loro”.

Anche sulla  manovra, tanto attesa dagli italiani, in particolare per la pace fiscale, l’occupazione e il problema pensioni anticipate a 62 anni: “A riguardo è concreta la proposta della Lega e respingiamo pressioni contrarie dall’esterno…..Io sono in costante contatto con Tria, siamo in piena fase di elaborazione della manovra e in questo momento non ha senso tirare fuori numero. Voglio farlo come esito di un processo. Non impicchiamoci in questo momento ai decimali”.