RAID DELL’ETNA 2019 DAL MARE ALLA MONTAGNA

 

Dopo la cronoscalata sull’Etna, equipaggi impegnati nelle prove decisive

Anteprima immagine

Foto Press

Rientrate in Sicilia, le 77 vetture d’epoca sfilano a Taormina mentre i piloti italiani guidano la classifica

Ritornato in Sicilia – dopo la prima trasferta della sua storia in Calabria – il Raid dell’Etna 2019 prosegue la corsa sulle curve dell’Isola che condurranno le 77 auto storiche verso l’atteso traguardo: oggi  a Catania, in Piazza Università (alle ore 10) la Coppa delle Dame – gara riservata agli equipaggi femminili – prima della premiazione finale della manifestazione e dell’assegnazione dei trofei che avverrà alle 12.00 a Palazzo Platamone.

Particolarmente spettacolare la tappa di giovedì (3 ottobre) che ha visto l’arrivo delle vetture nella suggestiva Taormina per una visita del cento storico, seguita dalla sosta sulla riva di Marina di Cottone. Prima di salire di quota fino alla cima del vulcano, la tappa al Parco commerciale “Le Zagare” di San Giovanni La Punta, dove il giro è stato salutato da un folto pubblico di curiosi e appassionati che hanno raggiunto appositamente il centro commerciale da tutta la provincia per ammirare il passaggio delle splendide auto storiche.

Per la gara di regolarità, piloti impegnati nella prova della storica cronoscalata dell’Etna, conclusasi con la vittoria dell’equipaggio giapponese Yokota-Oki su Lancia Aprilia del 1937 con 55 penalità. Secondo classificato Claudio Seddio su Porsche 3000 Sc coupè dell’82 con 70 penalità, seguito dal duo Belotti-Marchesi su Jaguar XK 140 del Club Orobico Bergamo Corse con 84 penalità. La classifica generale rimane però guidata dagli italiani: in testa Ticchioni-Valentini su Alfa Romeo Giulia Gt junior (390 penalità), li seguono Belotti-Marchesi (481 penalità), davanti a Grillo-Zari del S.C.R.T. Lugano Club a bordo di Porsche 911 Sc 2.7 (490 p.).

Addio al leggendario campione Felice Gimondi: un atleta e un signore nello Sport e nella vita

 

Addio al grande,leggendario campione di ciclismo Felice Gimondi,77 anni.  Un arresto cardiaco l’ha stroncato nelle acque siciliane.A Giardini Naxos, vicino Taormina, dove era in vacanza per Ferragosto.    E’ stato soccorso ma non c’era più niente da fare…..Un pezzo di storia italiana, di sport ad elevati livelli, era andato via via per sempre.

E' morto Felice Gimondi

“Addio Felice, grande campione e signore nello sport e nella vita”. La Federazione Ciclistica Italiana rende omaggio a Gimondi : “l‘improvvisa scomparsa di Gimondi scuote e commuove il mondo del ciclismo”. Il presidente federale Renato Di Rocco annuncia: “Tutte le nazionali azzurre impegnate in Italia e all’estero porteranno il lutto e sarà osservato un minuto di silenzio in tutte le gare in calendario“.

 

Il suo ultimo Giro d’Italia lo corse nel 1978, l’ultimo vinto fu quello del 1976 ma in carriera i suoi successi hanno superato il centinaio: 118 per la precisione le vittorie da professionista nonostante l’ingeneroso soprannome di ‘eterno secondo’, affibbiatogli negli anni dello strapotere del ‘cannibale’, Eddy Merckx. Gimondi, bergamasco roccioso di Sedrina, all’imbocco della Val Brembana, classe 1942, ha amato la strada e praticato la pista per chiudere come dirigente sportivo una carriera aperta nel 1959 da allievo: prima vittoria l’1 maggio 1960 alla Bergamo-Celana, passando dilettante nel 1962 e arrivando a rappresentare l’Italia ai Giochi olimpici di Tokyo, 33esimo nella prova su strada vinta dal connazionale Mario Zanin.

Professionista dal 1965 al 1979, Gimondi può vantare, con pochi altri colleghi, la vittoria di tutte le tre grandi gare ciclistiche: il Giro d’Italia, nel 1967, 1969 e 1976, il Tour de France nel 1965 e la Vuelta a España nel 1968. Incassò inoltre il campionato del mondo su strada del 1973, una Parigi-Roubaix, una Milano-Sanremo e due Giri di Lombardia.

Il confronto diretto con Merckx ha contraddistinto gran parte della carriera di Gimondi e nel loro eterno duello il bergamasco ha battuto il belga in termini di maggiore longevità sportiva: prima vittoria ai massimi livelli al Tour del 1965 e ultima al Giro del 1976.

Due le squadre che hanno consentito a Gimondi di crescere e affermarsi e che lui ha ricambiato contribuendo a farle grandi: del 1965 al 1972 corse per i colori della Salvarani e dal 1973 al 1979 per quelli della Bianchi. Dopo il ritiro prese la direzione sportiva della Gewiss-Bianchi nel 1988 e nel 2000 la presidenza della Mercatone Uno-Albacom, la squadra di Marco Pantani. Dal 1996 in suo onore si tiene, in provincia di Bergamo, la Granfondo internazionale Felice Gimondi, patrocinata dalla Bianchi.

La perdita di Gimondi significa anche  per tutti quelli che appartengono alla sua generazione perdere anche un pò della propria giovinezza…

Olimpiadi invernali del 2026: assegnate all’Italia, Milano-Cortina

Risultati immagini per immagine delle olimpiadi

Finalmente un pò di lustro per l’Italia  .Le Olimpiadi invernali del 2026 sono state assegnate a Milano-Cortina. L’atteso annuncio è stato dato dal presidente del Cio, Thomas Bach, dopo il voto dei membri del Comitato olimpico internazionale allo SwissTech Convention Center di Losanna.

La candidatura italiana ha sconfitto quella svedese di Stoccolma-Are. L’Italia tornerà quindi ad ospitare i Giochi invernali per la terza volta, vent’anni dopo Torino 2006 e 70 anni dopo l’edizione di Cortina 1956.   Già il Presidente del Consiglio Conte ha espresso soddisfazione per l’assegnazione in Italia delle Olimpiadi che rilanceranno il Paese non solo a livello sportivo ma anche economico.

 

 

A CATANIA I “GIOCHI MONDIALI DELLO SPORT D’IMPRESA 2024”

 

Vittoria per la candidatura proposta da Csain, Ance, Federturismo, Coni con il patrocino dell’Amministrazione comunale

 

Risultati immagini per immagine generica di sport

 

«Un’importante occasione di sviluppo per la città etnea, che ospiterà migliaia di atleti da tutto il mondo»

CATANIA –

Una vittoria internazionale: Catania è stata scelta come sede della quinta edizione dei “Giochi Mondiali dello Sport d’Impresa”, in programma dal 19 al 24 giugno 2024. È quanto ha deciso la Federazione Mondiale dello Sport d’Impresa (WFCS) in occasione della presentazione ufficiale delle candidature tenutasi ad Atene, che ospita i Campionati 2019.

Un successo per la città etnea e per la rete dei soggetti che ha proposto Catania, con Csain (Centri Sportivi Aziendali e Industriali) capofila – insieme alla sua divisione Events – seguito da Federturismo di ConfindustriaConi e dalla sezione di Catania dell’Associazione nazionale dei Costruttori Edili (Ance) che ha coinvolto anche l’Amministrazione comunale.

«Abbiamo sostenuto fortemente questa idea – ha affermato il presidente dell’Ance etnea Giuseppe Piana – per contribuire allo sviluppo territoriale attraverso una visione di ampio respiro della città, e una pianificazione sinergica tra le varie realtà chiamate a fare squadra, anche nell’ottica del rilancio di Catania. Questo risultato – ha continuato – è solo l’inizio di una grande opportunità per il nostro territorio, con ricadute significative sulla sua economia e su tutto l’indotto di strutture e servizi ricettivi».

Parole di soddisfazione anche da parte del presidente di Csain Luigi Fortuna, catanese che guida con passione l’ente di promozione sportiva riconosciuto dal Coni e che si aggiudica anche una tappa mondiale dopo gli Europei estivi di Riccione 2015 e quelli invernali di Cortina 2016.

Un risultato importantissimo per Csain che, all’appuntamento di Atene, ha messo a segno un altro punto significativo: l’elezione di Umberto Ilardo, siciliano e già componente dell’Executive Committee, a vicepresidente della Federazione WFCS, sotto la cui egida si tengono a cadenza biennale i Giochi.

Articolati in 28 diverse discipline sportive, i Mondiali dello Sport d’Impresa prevedono il coinvolgimento di diverse migliaia di atleti provenienti da ogni parte del mondo, accompagnati da rispettivi team e famiglie. Una manifestazione che funge da catalizzatore e forte richiamo per migliaia di presenze turistiche attese in città.

Proprio la vocazione all’ospitalità, il carattere cosmopolita, la calda atmosfera della rinomata accoglienza siciliana, insieme alle sue tradizioni, eccellenze e bellezze naturali, artistiche, culturali e paesaggistiche, sono stati fra i tratti vincenti su cui ha puntato la candidatura di Catania, completata da una visione dello sport come un valore educativo fondamentale, sinonimo di emozioni, amicizia, socialità. I Giochi saranno quindi occasione per valorizzare e rilanciare l’attuale offerta della città etnea, già servita da attrezzature, strutture e collegamenti al punto da poter ospitare la grande competizione attesa per il 2024.

Fitness-Day 2019: lo spettacolo delle discipline sportive

 

Edizione confermata dopo il rinvio per il maltempo. L’organizzazione: «Manterremo la promessa, divertimento assicurato per gli amanti dello sport»

Risultati immagini per immagini di atletica

Foto d’Archivio

CATANIA –

Sabato 22 e domenica 23 giugno al Lido “Le Capannine” della Plaia di Catania: ecco il nuovo appuntamento con il “FitnessDay 2019”, dopo il rinvio forzato dello scorso weekend a causa delle avverse condizioni meteo. «La settima edizione è confermata e mantiene la formula della “due giorni”. Il maltempo ci ha giocato un brutto scherzo ma di certo non ha spento l’entusiasmo, motivo per cui siamo subito ripartiti con l’organizzazione delle nuove date e della nuova location» sottolinea Carmen Di Dio, alla guida dello staff organizzativo dell’attesa manifestazione sportiva.

«Stiamo lavorando senza sosta perché manterremo certamente la nostra promessa: benessere e divertimento assicurato per un pubblico numerosissimo che ha già effettuato l’iscrizione – continua l’organizzatrice – aspettiamo l’evento con un entusiasmo rinnovato, offrendo a tutti la possibilità di partecipare a entrambe le giornate, dalle 9.00 alle 19.00, sotto il sole estivo, in riva al mare».

Il nuovo appuntamento ha consentito di riaprire le iscrizioni al FitnessDay, adesso possibili anche presso il Lido che accoglierà centinaia di appassionati dello sport e del wellness, insieme ai 150 istruttori provenienti da tutta la Sicilia e agli oltre 20 presenter internazionali.

Una festa all’aria aperta, dove sui palcoscenici allestiti andrà in scena, senza sosta, lo spettacolo delle discipline sportive che durante l’anno animano la vita delle palestre. Il tutto circondato da un corollario di iniziative a tema che valorizzano anche l’energia sociale e culturale dello sport.

Manifestazione -palcoscenico a Catania di nuove discipline sportive per un migliore stile di vita

 

Doppio appuntamento con lo sport in riva al mare: sabato 25 e domenica 26 maggio dalle 9 alle 19 | Lido Jolly Coccoloba – Plaia di Catania

 

GRANDE ATTESA PER IL WEEKEND FIRMATO FITNESSDAY 2019

Risultati immagini per immagini di attività sportive

CATANIA –

Sport, benessere, mare, divertimento, ma anche solidarietà, inclusione, integrazione e informazione per un sano e corretto stile di vita. Tutto questo è FitnessDay 2019, manifestazione nazionale giunta ormai alla sua ottava edizione, che sabato 25 e domenica 26 maggio ospiterà al Lido Jolly Coccoloba (Plaia di Catania), centinaia di appassionati, 150 istruttori provenienti da tutta la Sicilia e oltre 20 presenter internazionali.

Oltre 21 centri fitness supporteranno la kermesse, che vede la presenza di F.I.F (Federazione Italiana Fitness), Les Milles, Cross Cardio, Funzional Move, Funzional Training School, solo per citarne alcune tra le 27 federazioni aderenti.

Ben 13 aree animate con un programma di 90 ore che spazierà dallo strike boxing al functional active circuite, passando per il pilates (con le più innovative tecniche), il body sculpt, il power step, il jezzercise e le ultime discipline di difesa personale.

 

Una manifestazione straordinaria, organizzata grazie al lavoro e all’impegno della collaudata squadra capitanata da Carmen Di Dio e alla collaborazione di sponsor, supporter e associazioni: «FitnessDay è anche palcoscenico in anteprima delle nuove discipline che le palestre proporranno a partire dalla prossima stagione – spiega l’organizzatrice – nonché un evento nato per fare rete sul territorio, per aggiornare e formare, per promuovere il valore dello sport e per rispondere alle esigenze di un mercato che si evolve freneticamente. Siamo davvero soddisfatti per la grande partecipazione già registrata a pochi giorni dallo start: la Sicilia è viva, attiva, piena di energie e davvero reattiva quando viene spronata attraverso manifestazioni che sanno unire intrattenimento e promozione culturale e sociale».

Allegria e spirito di sana competizione rappresenteranno l’asse portante del FitnessDay 2019, che sabato 25 maggio vedrà la sfida sul palco anche una sfida di danza hip hop, con numerosi ballerini protagonisti del contest “2 Da Beach”. Ai primi classificati verranno assegnate borse di studio e premi in denaro offerti dallo sponsor ufficiale della convention Grimaldi Lines e dai main sponsor Scania, Motta SpA e Birra Castello. Durante la “due-giorni” inoltre saranno presenti anche i ragazzi diversamente abili dello Special Olympics Italia, per promuovere lo sport oltre ogni barriera.

Niki Lauda non c’è più. Una leggenda, un campione, un grande uomo

Niki Lauda non c’è più. Aveva 70 anni, è deceduto ieri nel sonno. “Con profonda tristezza, annunciamo che il nostro amato Niki è morto pacificamente con la sua famiglia lunedì scorso”, ha comunicato  la famiglia – “I suoi risultati unici come atleta e imprenditore sono e rimarranno – si legge ancora – indimenticabili, come il suo instancabile entusiasmo per l’azione, la sua schiettezza e il suo coraggio. Un modello e un punto di riferimento per tutti noi, era un marito amorevole e premuroso, un padre e nonno lontano dal pubblico, e ci mancherà”.

Risultati immagini per immagini di niki lauda

 

L’ex pilota che nel 1976 aveva avuto un grave infortunio in pista con gravi conseguenze ai  polmoni e lo lasciò per sempre sfigurato in volto,si era sottoposto a un delicatissimo trapianto polmonare appena un anno fa e a gennaio era stato messo in osservazione in ospedale a causa di complicazioni influenzali.

‘Grande è la tristezza  per la F1. La grande famiglia della Ferrari apprende con profonda tristezza la notizia della morte dell’amico Niki Lauda, tre volte campione del mondo, due con la Scuderia (1975-1977) .. Una leggenda, un grande campione, un grande uomo che scompare per sempre. Ci resta un grande ricordo.

CATANIA: Conoscere le ultime tendenze del mercato, il Fitnessday

Risultati immagini per immagine di sport vari

Sabato 25 e domenica 26 maggio dalle 9.00 alle 19.00 | Lido Jolly Coccoloba – Plaia di Catania

FITNESSDAY 2019, DOPPIO APPUNTAMENTO CON LO SPORT IN RIVA AL MARE

Oltre 150 istruttori nazionali per la manifestazione diventata punto di riferimento per gli appassionati del fitness e del benessere

Parola d’ordine “passione”. Quella che ogni anno convoglia lungo il litorale di Catania migliaia di persone provenienti da ogni parte d’Italia, per fare il pieno di energia attraverso un evento che riunisce gli amanti del fitness in tutte le sue declinazioni. Ritorna, infatti, ilFitnessDay, la manifestazione dedicata allo sport e al wellness, che quest’anno raddoppia con una due giorni in programma sabato 25 e domenica 26 maggio – dalle 9.00 alle 19.00 – negli spazi del Lido Jolly Coccoloba, alla Plaia di Catania.

Un doppio appuntamento ricco di novità che testimonia l’interesse crescente nei confronti di una kermesse trasversale, diventata oggi punto di riferimento per il grande pubblico e per gli operatori del settore, registrando – anno dopo anno – numeri da record (dai 300 nella prima edizione nel lontano 2012 agli oltre 2000 mila visitatori nel 2018).

Un successo decretato dalle due grandi anime del FitnessDay che, edizione dopo edizione, dimostrano di saper convivere in maniera armonica: da un lato l’offerta sempre più personalizzata con un ampio ventaglio di discipline che ogni anno influenzano i trend fitness; e dall’altro la possibilità di vivere esperienze formative in compagnia dei trainers più acclamati del momento. La manifestazione vedrà la presenza di Federazioni italiane tra le più qualificate del settore: F.I.F (Federazione Italiana Fitness), Les MillesCross Cardio,Funzional MoveFunzional Training School solo per citarne alcune delle 27 aderenti.

Foto D.Bonaventura- 

«Sarà un’edizione davvero ricca e coinvolgente – spiega Carmen Di Dio, organizzatrice dell’evento FitnessDay – il nuovo format ci vedrà impegnati per un intero weekend, daremo vita a un percorso formativo di alto livello senza trascurare però il divertimento, derivante dalle tantissime attività previste a ritmo di musica».

Quest’anno gli amanti del fitness avranno modo di scoprire e testare tantissimi nuovi modi di allenarsi e scatenarsi ai piedi dell’Etna, secondo le proposte curate da 150 tra i più noti istruttori provenienti da tutta la Sicilia e da oltre 20 presenter internazionali. A disposizione dei partecipanti ci saranno 13 aree animate in contemporanea con un programma di 90 ore non-stop di attività sportive per una vera e propria maratona del benessere. Un appuntamento imperdibile per conoscere le ultime tendenze del mercato e liberare l’adrenalina con modalità diverse e attrezzi di ultima generazione.

Ma lo spettacolo del Fitness Day non si esaurisce qui: sabato 25 maggio si terrà un grande evento di danza hip hop che vedrà numerosi ballerini sfidarsi durante la contest “2 Da Beach”. Ai primi classificati, giudicati da una giuria internazionale, saranno assegnate borse di studio e premi in denaro offerti dallo sponsor ufficiale della convention Grimaldi Lines e dai main sponsor Scania, Motta SpA e Birra Castello.

Non solo, lo sport farà rima anche con integrazione e solidarietà: durante la manifestazione saranno infatti presenti i ragazzi diversamente abili dello Special Olympics Italia, che si cimenteranno in varie discipline al fine di favorire e promuovere la piena inclusione. Un progetto significativo, in collaborazione con diverse associazioni del territorio, per celebrare ancora una volta l’importanza dello sport come strumento di integrazione sociale, spostando l’attenzione dalla disabilità alla capacità, dall’isolamento al coinvolgimento.

LA CORTE DI CASSAZIONE RESPINGE IL RICORSO DI “ARRESTI DOMICILIARI” DI ZAMPARINI, EX PATRON DEL PALERMO

 

Risultati immagini per foto di zamparini

La Corte di Cassazione ha respinto il ricorso contro il provvedimento di arresti domiciliari  disposto dai giudici di Palermo per Maurizio Zamparini,  (nella foto) ex patron del Palermo calcio  accusato tra l’altro di falso in bilancio e autoriciclaggio.

Il provvedimento giudiziario reca la firma dei  Pm Dario Scaletta e Francesca Dessì, dell’aggiunto Salvo de Luca e del Procuratore di Palermo Francesco Lo Voi.

La richiesta di domiciliari fatta dai pm venne respinta dal gip che sostenne non necessario procedere con  gli arresti domiciliari. Una decisione condizionata dalla scelta di Zamparini di lasciare le cariche ricoperte nella società rosanero.

Risultati immagini per IMMAGINE PROCURA DI PALERMO
La Procura di Palermo

 

Il Tribunale della Libertà e Riesame ribaltò la decisione giudiziaria.. Le indagini, avviate quasi due anni fa coinvolgono anche il figlio di Zamparini, la segretaria Alessandra Bonometti, cinque professionisti e l’ex presidente della società calcistica Giovanni Giammarva accusati, a vario titolo, di false comunicazioni sociali, ostacolo alle funzioni di vigilanza della Co.Vi.So.C., sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte.

Secondo gli inquirenti il  Palermo..”fino al 2018 avrebbe ottenuto le certificazioni sui bilanci grazie a comunicazioni inesatte. Di questo risponderebbe Giammarva, che, per la Procura, avrebbe ostacolato l’esercizio delle funzioni dell’autorità pubblica di vigilanza.

Alla U.s. città di Palermo S.p.a., persona giuridica, è stato contestato l’illecito amministrativo che deriva dal reato di autoriciclaggio che sarebbe stato commesso da Zamparini che utilizzò la Mepal S.r.l., società nata per la commercializzazione dei prodotti rosanero di cui era l’ amministratore di fatto, come di una sorte di ‘cassaforte’, per mettere al riparo le disponibilità correnti della società dalle procedure esecutive dell’Erario..”

(Ag.)

 

REPORT SPORT SUD LIBERTA’-Globus

Messaggio  Pubblicitario Direzione SUD LIBERTA’

 

 

 

Coppa Italia, il Sassuolo beffa il Catania

Coppa Italia, il Sassuolo beffa il Catania

Termina 2-1 per i nero-verdi a Reggio Emilia grazie alle reti di Matri e Locatelli Alessandro Matri mattatore nel match del Sassuolo contro il Catania     Ai sedicesimi di finale si sgretolano le possibilità di continuare a scalare il tabellone della Coppa Italia per i rosso-azzurri di Andrea Sottil. Buona la prestazione vista sul terreno di gioco del Mapei …

Leggi tutto.

---

 

---
C5: fatica e pallone, ottima seduta d’allenamento per la Meta Catania

C5: fatica e pallone, ottima seduta d’allenamento per la Meta Catania

Dopo la doppia sgambatura di ieri, nuova seduta d’allenamento stamane per la Meta Catania Bricocity che ha assoluto bisogno di rituffarsi nel campionato dimenticando l’eliminazione della Coppa Divisione All’orizzonte uno scontro importantissimo contro la Lazio, …

Leggi tutto.

---
Catania BS: al presidente Bosco la "Castagna d'Argento"

Catania BS: al presidente Bosco la “Castagna d’Argento”

Un grande riconoscimento all’imprenditore che crede da sempre nello sport e per i successi di uno straordinario 2018 con la Domusbet Catania Beach soccer che ha portato la conquista del secondo scudetto della storia etnea e della terza Coppa Italia …

Leggi tutto.

---
NEXT UP: IL PROSSIMO AVVERSARIO DELLE ZEBRE, I RUSSI DELL’ENISEI-STM

NEXT UP: IL PROSSIMO AVVERSARIO DELLE ZEBRE, I RUSSI DELL’ENISEI-STM

Le Zebre sono pronte per affrontare la seconda finestra stagionale delle coppe europee che vedrà i bianconeri affrontare nel doppio confronto i russi dell’Enisei-STM . La prima inedita sfida tra le due squadre si terrà sabato 8 …

Leggi tutto.

---
ASD Città di Mascalucia: un altro turno ricco di vittorie

ASD Città di Mascalucia: un altro turno ricco di vittorie

La maggiore formazione di Promozione chiama, le giovanili rispondono e conquistato tre vittorie nei rispettivi turni di campionato ..Dalla vittoria di Torregrotta per 3-2 nella 13esima giornata di Promozione che ha confermato il quarto posto (sabato sarà ospite il Villafranca Messana), alle …

Leggi tutto.

---
Kart, la Sicilia esalta lo spirito di squadra a Viterbo

Kart, la Sicilia esalta lo spirito di squadra a Viterbo

Il Campionato Italiano per Squadre Regionali è stato per i dieci driver siciliani una grande occasione per rinsaldare l’unità della rappresentanza isolana coordinata dalla Delegazione ACI Sport regionale che ha sfiorato il podio generale Per le dieci conferme del karting siciliano Il Campionato Italiano per Squadre Regionali è stato occasione preziosa per esaltare lo spirito di squadra, che sempre …

Leggi tutto.

---
Pedara, un successo per il 13° Galà dello Sport

Pedara, un successo per il 13° Galà dello Sport

La tredicesima edizione del Galà dello Sport, questa volta organizzata a Pedara e non a Trecastagni, è andata in cantiere riproponendo un clichè consolidato e una lista di premiati, come sempre, all’altezza della fama del premio Location diversa, ma identica atmosfera, e stesso risultato.

Leggi tutto.

---
Domani, mercoledì 5 dicembre “Rugby in Ospedale” arriva a Catania

 

---
A Catania l'evento "Sport in Comune 2018"

 

---
Rugby, il giovane pilone Zilocchi spinge le Zebre in vista della gara in Russia

Rugby, il giovane pilone Zilocchi spinge le Zebre in vista della gara in Russia

Questa settimana ospite ai microfoni del sito web dello Zebre Rugby Club è il pilone destro della franchigia federale e della nazionale italiana Giosué Zilocchi . Nato e cresciuto rugbisticamente a Piacenza, il ventunenne è arrivato …

Leggi tutto.

---
Catania C5, Cesar Sachet ceduto alla Active Network Viterbo

Catania C5, Cesar Sachet ceduto alla Active Network Viterbo

Il Catania Futsal Club comunica la cessione delle prestazioni sportive di Cesar Sachet alla Active Network Viterbo  Il forte calciatore brasiliano trentatreenne lascia il rossazzurro etneo dopo aver dato sfoggio di talento e qualità che ne fanno un profilo dall’indiscusso valore per la Serie B. Una scelta presa …

Leggi tutto.

---
Catania, "Sport e Legalità" verso la conclusione